PsicologiaDinamica.it
Psicologia Clinica e Psicoterapia
APPLICAZIONI E RICERCHE


stare insieme

LA MANCANZA DI COMUNICAZIONE: la difficoltà ad aprirsi, condividere, confrontarsi, minaccia la possibilità di dare un senso alla coppia come luogo dell'esperienza. Vivere la coppia come due vite parallele, vicine ma senza reali punti di contatto, segna uno svuotamento della relazione. L'allontanamento, brusco o progressivo, se protratto porta i partner a non conoscersi e rende inutile lo stare insieme. Proprio la perdita del senso del legame è il maggior pericolo in questi casi. La coppia diventa così un contenitore vuoto, mantenuto in modo stereotipato, mentre spesso dentro di sé ognuno dei due partner sperimenta un forte bisogno di contatto. Dietro i problemi di comunicazione spesso ci sono difficoltà di ascolto e di comprensione da parte del partner. La mancanza di curiosità, entusiasmo, può essere causata da rappresentazioni troppo rigide e inflessibili di come l'altro è fatto. Saper benissimo cosa pensa, cosa sente, cosa fa e non trovarci nulla di interessante.
Ognuno sembra ritirato nel proprio mondo e le aree di contatto sono poche o nessuna. Il ritiro in questi casi rappresenta l'unica forma di sicurezza dalle invasioni o svalutazione dell'altro.
Ciononostante, la perdità del coinvolgimento non è quasi mai irreversibile. Riscoprire il partner può essere un percorso che migliora la capacità di aprire la propria mente. Proprio quando la comunicazione manca, in realtà ci si conosce molto poco. Le potenzialità dell'altro, che sono magari inizialmente minimizzate, col tempo possono apparire in modo chiaro.
La strada che ognuno fa per aprirsi, farsi conoscere, è di solito un buon investimento. In una Terapia di Coppia il terapeuta garantisce che questi iniziali momenti di apertura non vengano ridicolizzati o mortificati. La sfiducia nella capacità di comprensione e accettazione dell'altro può essere perciò gradualmente superata e così aprire alla possibilità di una comunicazione più autentica e profonda.
Ritrovare un senso nello stare insieme e condividere parte della vita ha un effetto positivo sull'umore e l'autostima e da sicurezza alla coppia. Superare la propria visione rigida dell'altro e di sé stessi, benché non sia semplice, è l'unica stada percorribile per soddisfare il bisogno di contatto che ognuno può avere nel corso della vita.
In generale durante la Terapia di Coppia entrambi i partner imparano meglio come regolare la comunicazione in modo che sia meno disturbante per l'altro, e a gestire con più cura e rispetto le sensibilità proprie e altrui.







conflitto coniugale

IL CONFLITTO DI COPPIA: è sempre presente, sia in prevalenza aperto, esplosivo e continuo, oppure latente, silezioso e episodico. In ogni coppia sono presenti degli elementi di contrasto che devono essere gestiti. Le strategie che si adottano per la soluzione di questi problemi relazionali fanno la differenza. La risoluzione costruttiva e collaborativa dei conflitti lascia nelle persone l'esperienza di sicurezza e stabilità, che col tempo rinforza il legame. Per contro, l'incapacità di riconoscere e gestire il problema del conflitto lascia spazio ad una distruttività, spesso reciproca, che rende la coppia un'esperienza invivibile..

Continua a leggere...





confini della coppia

I CONFINI DELLA COPPIA: sono spesso definiti in modo naturale, ma possono essere minacciati da numerosi fattori altrettanto naturali: figli, parenti, amici, lavoro... Cosa accade quando questi confini vengono ripetutamente violati, oppure si fanno eccessivamente rigidi? Una coppia per sopravvivere ha bisogno di difendere un giusto grado d'intimità. La capacità di investire su di un rapporto intimo, esclusivo, a lungo termine determina lo stabilisi di quell'alleanza naturale, a cui le coppie si riferiscono con espessioni diverse, quali: complicità, affiatamento, lealtà.
Per contro, l'incapacità di costruire e mantenere l'intimità..

Continua a leggere...





Tradimento

IL TRADIMENTO: scoperto oppure nascosto, implica la violazione di un patto spesso implicito tra i partner. Le reazioni possono essere molto diverse. Chi viene tradito può reagire con l'apparente noncuranza di fingere di non vedere, razionalizzare, perdonare, oppure con le manifestazioni opposte caratterizzate dalle crisi di rabbia e sospetto e il desiderio di controllare il partner in ogni momento. Anche chi tradisce può mostrare atteggiamenti diversi: negare ogni evidenza, giustificarsi o rivendicare il proprio diritto ad una vita affettiva e sessuale indipendente, oppure cadere in una spirale di sensi di colpa e vissuti di indegnità senza fine. In ogni caso gestire il tradimento è molto difficile...

Continua a leggere...



PsicologiaDinamica.it





PsicologiaDinamica.it
Le informazioni che cercavi, qualcuno con cui parlarne.