PsicologiaDinamica.it
Psicologia Clinica e Psicoterapia
APPLICAZIONI E RICERCHE

PSICOTERAPEUTI e PSICOLOGI - CHI SIAMO


A COSA SERVE LA TERAPIA DI COPPIA?

La Terapia di Coppia è un intervento necessario quando una coppia affronta una crisi che comporta una conflittualità o un allontanamento tanto profondo da mettere seriamente in discussione il desiderio o l'opportunità di restare insieme. La crisi di coppia spesso determina la sofferenza di entrambi i partner, la prospettiva a lungo termine di un rapporto fortemente squlibrato è perciò insostenibile.
Nella prospettiva della psicoterapia dinamica contemporanea, la coppia è vista come un sistema unico e complesso in cui le persone agiscono su diversi piani allo scopo di garantirsi uno sviluppo quanto più soddisfacente. Inoltre, la coppia è considerata anche come un campo in cui entrambi i partner sono impegnati in un compito esistenziale di confronto con i propri riferimenti interni e la propria storia personale. Un confronto molto importante che riguarda non solo la propria autorealizzazione e la condivisione degli affetti, ma anche la lotta contro problemi psicologici e relazionali del proprio passato, all'interno dei quali il partner viene coinvolto.
Le coppie affrontano una Terapia di Coppia come tentativo di comprendere quali sono stati i fattori psicologici che hanno creato conflitti o portato a soffrire nella relazione.
In generale, durante la Terapia di Coppia entrambi i partner cercano di riconoscere meglio bisogni, desideri, problemi, e difficoltà dell'altro. Inoltre è inievitabile ridiscutere i propri limiti e le nostre rigididà, a cui spesso il partner si riferisce, ma che con un aiuto esterno, quanto più possibile libero da pregiudizi, possono essere più facilmente affrontate.
Il percorso terapeutico solitamente viene intrapreso consapevolmente con lo scopo di sviluppare un nuovo rapporto, se possibile migliore e più armonico. Oppure, nel caso in cui le divergenze siano tanto profonde da risultare incolmabili, elaborare una separazione meno complessa e dolorosa perché più consapevole e condivisa.
Nella coppia è possibile che circolino affetti inconsci inespressi e sconosciuti ai partner che influenzano negativamente lo sviluppo o determinano un arresto e una regressione che si esprime ripetutamente.
Un'analisi terapeutica di questi elementi porta solitamente a conoscere meglio sé stessi, il proprio partner, e il ruolo che esso occupa nell'equilibrio psichico di ognuno.
Successivamente, sarà necessaria una fase di contrattazione e ridefinizione del rapporto di coppia, che possa essere più rispondente ai bisogni reali, espressi in modo meno ambivalente, e meno alterato da fattori distubanti.
L'intervento sulla coppia è svolto professionalmente da psicoloterapeuti allo scopo di mantenere una posizione di empatica verso entrambi i partner,  che possa aiutare ila coppia ad aumentare la comprensione affettiva dell'altro e sostenere la motivazione al cambiamento.
Inoltre il terapeuta offre una lettura psicodinamicamente orientata delle problematiche relazionali, mantenedo nel contempo il rispetto dei valori e degli orientamenti originari dei singoli individui e accompagnandoli nel loro percorso di maturazione condivisa.






conflitto coniugale

IL CONFLITTO DI COPPIA: è sempre presente, sia in prevalenza aperto, esplosivo e continuo, oppure latente, silezioso e episodico. In ogni coppia sono presenti degli elementi di contrasto che devono essere gestiti. Le strategie che si adottano per la soluzione di questi problemi relazionali fanno la differenza. La risoluzione costruttiva e collaborativa dei conflitti lascia nelle persone l'esperienza di sicurezza e stabilità, che col tempo rinforza il legame. Per contro, l'incapacità di riconoscere e gestire il problema del conflitto lascia spazio ad una distruttività, spesso reciproca, che rende la coppia un'esperienza invivibile..

Continua a leggere...




confini della coppia

I CONFINI DELLA COPPIA: sono spesso definiti in modo naturale, ma possono essere minacciati da numerosi fattori altrettanto naturali: figli, parenti, amici, lavoro... Cosa accade quando questi confini vengono ripetutamente violati, oppure si fanno eccessivamente rigidi? Una coppia per sopravvivere ha bisogno di difendere un giusto grado d'intimità. La capacità di investire su di un rapporto intimo, esclusivo, a lungo termine determina lo stabilisi di quell'alleanza naturale, a cui le coppie si riferiscono con espessioni diverse, quali: complicità, affiatamento, lealtà.
Per contro, l'incapacità di costruire e mantenere l'intimità..

Continua a leggere...




Tradimento

IL TRADIMENTO: scoperto oppure nascosto, implica la violazione di un patto spesso implicito tra i partner. Le reazioni possono essere molto diverse. Chi viene tradito può reagire con l'apparente noncuranza di fingere di non vedere, razionalizzare, perdonare, oppure con le manifestazioni opposte caratterizzate dalle crisi di rabbia e sospetto e il desiderio di controllare il partner in ogni momento. Anche chi tradisce può mostrare atteggiamenti diversi: negare ogni evidenza, giustificarsi o rivendicare il proprio diritto ad una vita affettiva e sessuale indipendente, oppure cadere in una spirale di sensi di colpa e vissuti di indegnità senza fine. Gestire il tradimento...

Continua a leggere...




problemi di comunicazione

LA MANCANZA DI COMUNICAZIONE: la difficoltà ad aprirsi, condividere, confrontarsi, minaccia la possibilità di dare un senso alla coppia come luogo dell'esperienza. Vivere la coppia come due vite parallele, vicine ma senza reali punti di contatto, segna uno svuotamento della relazione. L'allontanamento, brusco o progressivo, se protratto porta i partner a non conoscersi e rende inutile lo stare insieme. Proprio la perdita del senso del legame è il maggior pericolo in questi casi. La coppia diventa così un contenitore vuoto, mantenuto in modo stereotipato, mentre spesso dentro di sé ognuno dei due partner sperimenta un forte bisogno di contatto..

Continua a leggere...




PsicologiaDinamica.it




Centro Psicologia Dinamica
Le informazioni che cercavi, qualcuno con cui parlarne.