PsicologiaDinamica.it
Psicologia Clinica e Psicoterapia
APPLICAZIONI E RICERCHE

L'essere genitori comprende molti aspetti, dei quali il mettere al mondo un figlio ne rappresenta soltanto uno, la genitorialità può essere quindi definita come parte integrante della personalità di ogni individuo.
La genitorialità inizia quando si è figli e si ha a che fare con figure di accudimento, continua nelle fantasie di che tipo di genitori si diventerà, sino alle immagini che, nel corso della gravidanza, si costruiscono del figlio in arrivo.
Diventare genitori rappresenta quindi una rivoluzione nella vita personale, di coppia e familiare: un genitore si trova a confrontarsi con nodi che affondano le radici nella sua storia passata, conflitti non risolti che si presentano nel delicato percorso di accompagnamento alla crescita del proprio figlio.
Parlare di genitorialità è quindi parlare di una tappa nella vita di una persona che deve essere messa in relazione con tutte le “tappe” passate ed in continuità con quelle future.
La genitorialità è un aspetto presente in ogni individuo.
L'essere genitori invece è legato alla presenza di un figlio nella propria vita. Il suo significato è da ricercarsi nella relazione con il proprio figlio e nelle “funzioni” che un genitore riveste nei confronti del proprio bambino.
Essere genitori significa imparare a riconoscere i bisogni del proprio figlio e trovare risposte sufficientemente adeguate.
I bisogni del bambino variano con la crescita e quindi vanno affrontati tenendo conto del particolare momento dello sviluppo che il bambino sta attraversando.
Il sostegno psicologico alla genitorialità va progettato tenendo conto dell'età del bambino, della storia affettiva dei genitori con l'obiettivo di valorizzare le capacità genitoriali presenti.
Il sostegno alla genitorialità può concludersi con una consulenza breve (6 incontri) o, se il caso lo richiede, svilupparsi in un percorso più ampio (12-20 incontri).




PsicologiaDinamica.it
Le informazioni che cercavi, qualcuno con cui parlarne.