PsicologiaDinamica.it
Psicologia Clinica e Psicoterapia
APPLICAZIONI E RICERCHE

Il Sostegno Psicologico è un attività clinica professionale svolta dallo Psicologo.
Questo tipo di intervento è indirizzato alla comprensione e all'aiuto delle persone che attraversano una crisi esistenziale, una difficoltà relazionale o un periodo di forte stress che può essere legato a diversi fattori.
Sostenere psicologicamente significa rafforzare delle risorse presenti nella personalità, i punti di forza che ognuno di noi possiede ma, nel contempo, aiutare lo sviluppo delle competenze che invece sono meno presenti e che sarebbero necessarie per affrontare il particolare periodo di vita che si sta attraversando.
Per fare questo è necessario che lo psicologo possieda una teoria del funzionamento mentale e conoscenze approfondite sullo sviluppo psichico e sui fattori che possono favorirlo o rallentarlo.
Uno psicologo non si sostituisce alla persona nel prendere decisioni, ma aiuta a conoscere la situazione in modo diverso, attraverso la promozione di competenze nuove o il recupero di capacità perdute.
Il compito delicato di questo tipo di intervento è quello di individuare delle aree di sviluppo potenziale e promuovere la capacità di migliorarsi e impadronirsi di queste capacità.
L'intervento deve essere indirizzato alla persona e al suo contesto reale, in modo sensibile e attento alla tutela delle libertà personali e al diritto di scelta sulla base dei diversi valori.
Si tratta di un intervento che ha come scopo il miglioramento del benessere psicologico delle persone e il raggiungimento di un miglior equilibrio sia personale sia sociale e relazionale.
La promozione del benessere psicologico e della qualità della vita non sono gli unici scopi del Sostegno Psicologico.
Ovviamente, un aiuto psicologico è indicato per tutti i disagi e i disturbi di origine psicologica.
Altri obiettivi clinici possono essere, per esempio: la riduzione del danno, la prevenzione delle ricadute, l'affiancamento a terapie mediche allo scopo di integrare le cure per le persone affette da patologie organiche o disabilità fisiche. Oppure un Sostegno Psicologico può essere utile in particolari situazioni psico-sociali: come la gravidanza, un trasloco in un altra città, un divorzio, un importante cambiamento sul lavoro, la nascita di un figlio ecc..
L'intervento dello psicologo è basato sulla raccolta del materiale anamnestico, la storia dell'individuo e del suo sviluppo, una valutazione dell'ambiente di vita e degli obiettivi che consciamente o inconsicamente lo guidano. Questa valutazione viene fatta allo scopo di formulare una diagnosi, cioè la valutazione del caso che comprenda punti di forza e di debolezza, individuando sia le risorse disponibili che quelle potenziali.
La progettazione del sostegno psicologico alterna momenti di intervento e di partecipazione a momenti di analisi e riflessione.
Lo psicologo può inoltre decidere di avvalersi di questionari e test psicologici per approfondire aspetti spesso meno chiari all'inizio ma che è possibile considerare per inidirizzare meglio l'intervento.
Il Colloquio Clinico è lo strumento principale con cui lavora lo psicologo.
L'osservazione, l'ascolto, l'interpretazione e la formulazione di ipotesi di intervento avvengono durante il Colloquio Clinico.
Lo spirito che accompagna un Sostegno Psicologico professionale è una spirito di collaborazione e di profondo rispetto per la persona.
Lo psicologo è inoltre vincolato a norme deontologiche che tutelano la libertà e la privacy del paziente.


PsicologiaDinamica.it
Le informazioni che cercavi, qualcuno con cui parlarne.